Più acquisti, meno spendi: scopri la promo!

Blog Home / Consigli / Vaccini per cuccioli: guida alla vaccinazione del cane

Vaccini per cuccioli: guida alla vaccinazione del cane

vaccini per cucciolo cane come e cosa fare

Sapevi che vaccinare il tuo cucciolo è una delle prime cose da fare non appena adotti un piccolo pet? Le vaccinazioni regolari, con le giuste tempistiche e richiami, infatti, sono utili per proteggere i pet dalle malattie infettive, impedendone la trasmissione ad altri animali. Ma quali sono i vaccini per cuccioli? Quando vanno effettuati e perché farli?

Se vuoi conoscere la risposta a questi e ad altre domande, leggi i nostri consigli sui vaccini per cuccioli, per orientarti al meglio e porre le giuste richieste al tuo Veterinario di fiducia!

Perché è importante vaccinare il cane quando è cucciolo

Come anticipato prima, i vaccini sono molto importanti per la salute del tuo piccolo pet, al fine di prevenire fin dai primi mesi le principali malattie infettive. Vaccinare il tuo amico a quattro zampe, infatti, permette di:

  • diminuire la possibilità di contagio;
  • ridurre i danni che la patologia potrebbe causare;
  • proteggere la famiglia che lo accoglie da eventuali zoonosi, ovvero dalle malattie che si trasmettono dagli animali agli uomini.

Come vaccinare un cucciolo

Per vaccinare un cucciolo è necessario rivolgersi a un Veterinario, il quale ti può guidare nell'intero percorso vaccinale.

Come vaccinare un cucciolo a casa

Hai intenzione di vaccinare il tuo pet a casa? In questo caso, consulta innanzitutto il tuo Medico Veterinario per determinare se le vaccinazioni casalinghe possano essere una buona soluzione. Una volta ricevuto l'eventuale consenso, puoi procedere procurandoti tutto il materiale necessario per la vaccinazione, dagli aghi alle fiale.

Ecco una guida da seguire passo a passo per la somministrazione del vaccino al cucciolo:

  1. mantieni sdraiato il tuo pet;
  2. prendi una porzione di pelle con le dita;
  3. fai scorrere la punta dell'ago nella pelle;
  4. spingi lo stantuffo della siringa verso il basso;
  5. massaggia il punto interessato.

Infine, ti consigliamo di tenere monitorato il tuo cucciolo per riscontrare eventuali reazioni allergiche entro le 24 ore successive alla somministrazione.

Quando fare il primo vaccino a un cucciolo

Il cucciolo dovrebbe effettuare il primo vaccino intorno alle 6-8 settimane di età. Prima di procedere, però, è necessario attendere che il suo sistema immunitario sia sviluppato e maturo. Ciò avviene durante la fase di allattamento: durante questo periodo, infatti, grazie alle sostanze presenti nel latte materno (colostro), il piccolo pet è protetto da eventuali malattie.

Terminata la fase dello svezzamento, le difese immunitarie che la mamma ha trasmesso al cucciolo iniziano a calare, motivo per cui è importante rafforzarle tramite la vaccinazione.

Vaccini per cuccioli: quali fare

In Italia esistono due tipologie di vaccini per cuccioli di cane: i vaccini obbligatori (detti anche vaccini "core") e quelli non obbligatori (o "non-core"). In realtà, nessuna legge obbliga a vaccinare il cane, ma i core sono fortemente raccomandati sia per il benessere del cucciolo che per questioni di salute pubblica.

Vaccini per cuccioli: quali sono quelli "obbligatori"?

vaccini core per il cane sono quelli che forniscono protezione contro le infezioni da virus quali:

  • cimurro canino;
  • epatite infettiva;
  • parvovirus canino (la cosiddetta "gastroenterite virale");
  • leptospirosi;
  • parainfluenza canina (la cosiddetta "tosse dei cani");
  • rabbia, obbligatoria in Italia solo nelle zone a rischio e sempre all’estero.

Vaccini per cuccioli: quali sono quelli opzionali?

I vaccini opzionali, invece, vanno eseguiti a seconda dell’età, dell’ambiente e dello stile di vita del cane. In particolare, il tuo cucciolo potrebbe avere bisogno di vaccini contro alcune malattie come:

Valuta anche questi ultimi vaccini con il tuo Veterinario: generalmente, è consigliato aggiungerli tra le vaccinazioni da fare a un cucciolo, per proteggerlo al meglio!

Quante vaccinazioni fare a un cucciolo

Generalmente, le prime vaccinazioni vengono effettuate intorno alle prime 14 settimane di vita del cucciolo, richiami inclusi.

Il calendario delle vaccinazioni del cane

I primi vaccini da fare al tuo cucciolo, come accennato prima, sono quelli contro il cimurro, l’epatite, la parvirosi e la leptospirosi, da effettuare secondo un calendario definito. Tuttavia, è possibile optare anche per un vaccino polivalente (DHPP), efficace contro le diverse malattie tramite un’unica iniezione.

Ecco di seguito il calendario dei vaccini di base in Italia:

  • dopo le prime 6-7 settimane di vita, al cucciolo va somministrata una prima dose di vaccino contro cimurro parvovirosi;
  • a 8 settimane, va somministrato il vaccino polivalente;
  • a 12 settimane, è il turno del richiamo del vaccino polivalente;
  • a 16 settimane va somministrato il vaccino contro la rabbia.

Ogni anno, invece, va effettuato il richiamo del vaccino polivalente e dell’antirabbico.

Vaccini per cuccioli: l'importanza di fare i richiami al cane

Come detto in precedenza, è importante che ai primi vaccini obbligatori si aggiungano due richiami entro le prime 14 settimane di vita del pet.

Ricorda che, se scegli di somministrare al tuo cucciolo anche i vaccini opzionali, sono sempre necessari i richiami.

Inoltre, una volta che il tuo cucciolo sarà cresciuto, andranno somministrati dei richiami annuali sia per i vaccini obbligatori che per quelli facoltativi.

Vaccini per cuccioli: gli effetti collaterali

Il cucciolo potrebbe manifestare qualche effetto collaterale dopo qualche ora dalla somministrazione del vaccino. Tra i sintomi più comuni si possono riscontrare:

  • stanchezza;
  • lieve sonnolenza;
  • inappetenza.

Tuttavia, è possibile che si manifestino sintomi più gravi come rush cutanei e difficoltà respiratorie. In questi casi, non lasciarti spaventare: contatta subito il tuo Veterinario che ti possa consigliare su come agire nel miglior modo possibile.

Quando può uscire un cucciolo dopo il vaccino

Il cane può uscire subito dopo il primo vaccino? Questa domanda viene posta spesso ai Veterinari.

Alcuni consigliano di non portare a spasso il cucciolo prima dei tre mesi, ovvero prima che abbia completato il ciclo vaccinale: solo allora, infatti, la copertura dei vaccini è completa e il pet è completamente protetto da eventuali patogeni presenti nell’ambiente.

Altri, invece, sostengono che sia molto importante portare a spasso il cane nei primi 4 mesi di vita (ovvero il tempo che corrisponde al periodo vaccinale del cucciolo) per svilupparne la socializzazione ed evitare che il cucciolo in età adulta possa presentare problemi comportamentali.

Cosa fare?

Proteggere il tuo piccolo pet e farlo socializzare allo stesso tempo è possibile, basta prendere alcune semplici precauzioni:

  • è meglio non portare il cucciolo in luoghi troppo affollati;
  • è preferibile non portarlo nei parchi per cani;
  • cerca di far interagire il cucciolo solo con cani vaccinati;
  • non portarlo a passeggio dove può incontrare cani randagi;
  • assicurati che non lecchi gli escrementi o l'urina di altri cani;
  • è preferibile portarlo in ambienti sicuri e ristretti, come dagli amici o dai parenti.

Quanti vaccini deve fare un cucciolo prima di uscire

Dunque, è possibile portare in giro il tuo cucciolo anche dopo il primo vaccino, ma è importante fare attenzione a dove lo si porta e con chi lo si fa interagire!

Ciclo vaccinale e sverminazione del cucciolo: i costi

Vaccinazione del cucciolo: quanto costa il primo vaccino

Il costo per la somministrazione di un vaccino può variare: il range di prezzo va dai 20 ai 50 euro a dose per i vaccini “core”, mentre può raggiungere i 100€ a dose per i vaccini più specifici e/o facoltativi.

Quanto costa sverminare un cucciolo

Il costo della sverminazione del cane, ad esempio, può variare dai 12 ai 25 euro: questo dipende dalle dosi e dalla tipologia di farmaco scelti, a cui bisogna aggiungere il costo della visita dal Veterinario per la prescrizione della compressa adatta al tuo cane in base alla sua storia clinica.

Il ciclo vaccinale e la sverminazione hanno quindi dei costi non trascurabili, ma sono pur sempre necessari per il loro benessere. Costa meno vaccinare un cucciolo piuttosto che sostenere le ingenti spese veterinarie e di cura in caso di malattia: insomma, è sempre meglio prevenire che curare!