SALDI ESTIVI: tutti gli accessori al 40%!

Blog Home / Consigli / Animali domestici e fumo passivo: cosa sapere

Animali domestici e fumo passivo: cosa sapere

Animali domestici e fumo passivo: cosa sapere

Sapevi che il fumo passivo non è solo pericoloso per le persone, ma anche per gli animali domestici?

Sarai sicuramente a conoscenza dei danni del fumo passivo e dei potenziali rischi per la salute di chi sta intorno a un fumatore. Bisogna sapere che il fumo può influenzare in modo simile gatti, cani e uccelli.

Gli animali domestici possono, infatti, subire le conseguenze negative dei prodotti del tabacco semplicemente respirando l'aria che li circonda.

In questo articolo trovi informazioni e consigli utili su cosa sapere e cosa fare quando si parla di pet e fumo passivo!

Perchè il fumo passivo è nocivo per cani e gatti

Il fumo è altamente nocivo sia per i cani, che per i gatti. I pet esposti al fumo passivo sono maggiormente predisposti ad avere infiammazioni agli occhi, a soffrire di allergie e di problemi respiratori e di contrarre il cancro ai polmoni. Quindi, anche gli animali domestici sono esposti alle sostanze cancerogene presenti nel fumo passivo.

Secondo uno studio condotto dall’Università di Glasgow, queste sostanze nocive si depositano ovunque: sul pavimento di casa, sui mobili, sui tessuti e persino sul pelo degli amici a quattro zampe. È stato così dimostrato che, sia il cane sia il gatto, oltre a respirare il fumo passivo, possono ingerire sostanze dannose anche semplicemente leccando il proprio pelo, oppure i vestiti e la pelle del Pet parent fumatore.

Conseguenze del fumo passivo sui pet

Quando si accende una sigaretta vengono sprigionate nell’aria diverse sostanze tossiche; alcune sono direttamente inalate dal fumatore, ma tutte le altre si disperdono nell’ambiente. Sostanze come la nicotina, il catrame, il monossido di carbonio e di azoto e altre sono non solo irritanti, ma anche cancerogene. Il contatto con esse comporta il rischio di malattie per i pet, come:

  • tumore ai polmoni;
  • sinusite;
  • problemi cardiaci: se vuoi saperne di più sulle patologie cardiache di cani e gatti, leggi i consigli dei nostri Medici Veterinari;
  • irritazioni della pelle e dermatiti. Se vuoi saperne di più, leggi i nostri consigli sulla dermatite nel cane;
  • congiuntivite e prurito agli occhi, di cui puoi trovare maggiori informazioni leggendo i nostri consigli;
  • asma e bronchite.

Gatti e fumo passivo: gli effetti del fumo sul gatto

Sapevi che il gatto è molto più esposto al fumo passivo rispetto al cane?

Micio, infatti, trascorre gran parte della loro giornata in casa a leccarsi e a pulirsi. In questo modo, il gatto assorbe tutte le particelle nocive lasciate dal fumo di sigaretta, che è spesso causa di carcinomi, cancro alla bocca e linfomi maligni.

Cani e fumo passivo: gli effetti del fumo sul cane

I cani che convivono con un Pet parent fumatore hanno più probabilità di sviluppare la dermatite atopica, altre problematiche della pelle, di cui puoi sapere di più leggendo i nostri consigli, e tumori ai polmoni. Tra tutte le razze, inoltre, quelle più a rischio di sviluppare le patologie legate al fumo passivo sono quelle che hanno il muso schiacciato, anche dette a canna nasale breve, come i Carlini e i Bulldog.

Ma non è tutto: i cani che vivono con un fumatore hanno una maggiore probabilità di sviluppare tumori all’apparato respiratorio. Le razze maggiormente a rischio sono quelle con la canna nasale allungata, come i Labrador e i Golden Retriever, i Border Collie, i Pastori Tedeschi e i Levrieri.

Come proteggere cani e gatti dal fumo passivo

Smettere di fumare è un processo difficile ma salvaguardare la salute del tuo amico a quattro zampe può essere un motivo in più per provarci! In generale, per proteggere i pet dalle conseguenze del fumo passivo, è consigliabile non fumare quando si è in loro compagnia, ed evitare, quindi, di esporli al fumo diretto.

Vi sono, poi, altre accortezze che possono essere fondamentali per la salvaguardia della salute del tuo animale domestico. In particolare, ti consigliamo di:

  • svuotare sempre i posacenere;
  • lavarti sempre le mani dopo aver fumato e prima di accarezzare il pet;
  • fumare fuori casa se non si riesce ad abbandonare il vizio del fumo;
  • far arieggiare l’ambiente dopo aver fumato in casa, perché le particelle nocive si depositano anche sui tessuti e sui mobili;
  • lavare spesso in lavatrice i cuscini e le coperte della cuccia dei pet;
  • buttare sempre i mozziconi di sigaretta per evitare che i pet li possano ingerire accidentalmente.