Scopri i BEST SELLERS, i migliori prodotti scontati fino al 50%!

Blog Casa / Consigli / Il pesce rosso: caratteristiche, cura e alimentazione

Il pesce rosso: caratteristiche, cura e alimentazione

Curiosità e consigli sul pesce rosso

Il pesce rosso è il pesce d’acqua dolce più famoso del mondo.

Simpatico inquilino nelle case di milioni di umani, questo pesce è amatissimo dai bambini e si contraddistingue per il suo colorito arancio acceso e il comportamento pacifico.

Questi pet acquatici sono ottimi animali domestici. Sono facili da nutrire e belli da vedere, ma, come tutti i pet, hanno bisogno di cure dedicate e specifiche.

Ecco una guida su come prendersi cura davvero di un pesce rosso per renderlo un animale domestico sano e felice!

Caratteristiche del pesce rosso

Il pesce rosso, o Carassius Auratus, appartiene alla famiglia dei ciprinidi, la quale conta oltre 2900 specie di pesci d’acqua dolce. Si possono distinguere circa 125 varietà esistenti di pesci rossi, con variazioni di colori e forme a seguito dell'incrocio con diversi esemplari.

Si tratta di pesci relativamente piccoli, che raggiungono un massimo di 60 cm di lunghezza e 3 kg di peso, anche se gli esemplari allevati in acquario raggiungono raramente la metà di queste dimensioni.

Il loro corpo è corto e massiccio, con una testa triangolare priva di squame. La pinna dorsale è chiusa, con spine ossee visibili; la pinna caudale si muove come un prolungamento del dorso.

Nelle specie di pesci rossi selvatici, il colore del corpo varia dal marrone oliva al bianco giallastro, mentre le varietà d'acquario mostrano pigmentazioni che vanno dal giallo dorato intenso al rosso e viola.

Comportamento dei pesci rossi

I pesci rossi tendono ad andare d'accordo con le altre specie, per cui è davvero raro che mostrino aggressività. Godono soprattutto della compagnia dei loro simili e amano stare sempre in gruppo.

Trascorrono la maggior parte del loro tempo nuotando a livello medio e superiore della vasca. Imparano rapidamente le abitudini alimentari: quando è l’ora della pappa diventano più attivi e si dirigono in superficie, in attesa di ricevere il loro mangime preferito.

Pesce rosso: aspettativa di vita

Quanto possono vivere i pesci rossi?

Pochi sanno che questi animali possono vivere molti anni se tenuti in ottime condizioni e se curati nel giusto modo. Questi pesciolini, infatti, hanno una durata media della vita di circa 10-15 anni, con alcune varietà che vivono fino a 30 anni.

Sfortunatamente, molti pesci rossi non vivono molto a lunga a causa di condizioni abitative poco adatte a soddisfare sia bisogni comportamentali che fisiologici.

Puoi tenere il tuo pesciolino rosso in una boccia di vetro?

Molti pensano, erroneamente, di poter tenere un pesciolino rosso sempre in una boccia di vetro, ma ci sono diversi motivi per cui non può vivere in questo spazio.

Innanzitutto, questi animali domestici possono raggiungere una lunghezza superiore ai 20 cm! La boccia di vetro, quindi, diventa decisamente troppo piccola per garantire loro la necessaria libertà di movimento.

Inoltre, l’apertura della boccia è insufficiente per permettere gli scambi gassosi con l’aria esterna e quindi la corretta ossigenazione dell’acqua.

Infine, i pesci rossi all’interno della boccia di vetro si trovano in uno spazio dalla forma tutt’altro che naturale, che impedisce loro di orientarsi nonché di riconoscere i confini. Trascorrere tutta la vita costretti a percorrere tragitti circolari e dal piccolo diametro rappresenterebbe per loro una vera e propria tortura.

La soluzione migliore, in tal caso, è acquistare un acquario che abbia le caratteristiche ideali a far vivere questi pet dignitosamente e in salute.

Acquario per pesci rossi: come allestire l’habitat perfetto per il tuo pet

I pesci rossi hanno bisogno di spazio per nuotare, crescere e nascondersi: per questo, scegliere l'acquario delle giuste dimensioni è fondamentale.

Questi animali domestici possono raggiungere una lunghezza anche di 60 centimetri, motivo per cui è consigliabile predisporre un acquario abbastanza grande.

Per quanto riguarda la capacità dell’acquario, può variare in base alla tipologia dei pesciolini da ospitare. In linea di massima, una capacità che varia dai 60 ai 70 litri di acqua è sufficiente. 

Bisogna quindi sfatare il mito che il pesce rosso possa essere tenuto in piccole bocce di vetro, come spesso si crede. In questo modo, il tuo pesciolino è destinato ad ammalarsi e a soffrire, non avendo un luogo adeguato per crescere e nuotare.

Quindi, vai sul sicuro, e scegli tra i migliori acquari per pesci rossi:

Acquario per pesci rossi: quando cambiare l'acqua

L'acqua dovrebbe essere cambiata almeno una volta a settimana, se non più spesso.

Cambiare regolarmente l'acqua del tuo pesce è importante per eliminare particelle di cibo e rifiuti, i quali si convertono in sostanze chimiche (come nitrati e fosfati) che possono recare danno alla salute del tuo pesce.

Assicurati anche che il tuo acquario sia dotato di un adeguato impianto di filtraggio dell'acqua, in modo tale che sia sempre pulita.

I filtri aiuteranno a mantenere l'acqua pulita e sicura, anche se resta comunque necessario cambiarla regolarmente.

Acquario per pesci rossi: la temperatura ideale

La temperatura dell'acqua dovrebbe idealmente essere compresa tra i 18° e i 20°C e non dovrebbe comunque mai superare i 23,5°C: è bene quindi acquistare un termometro digitale per tenere sotto controllo la temperatura dell’acqua.

Inoltre, assicurati di tenere il tuo acquario lontano dalla luce solare: il sole tende a scaldare l'acqua rendendola troppo calda per il tuo pesce.

Mangime per pesce rosso: l’alimentazione corretta

Cosa dare da mangiare al tuo pesce rosso?

In natura, i pesci rossi sono onnivori.

Se hai un pesciolino rosso, è bene nutrirlo ogni giorno con scaglie essiccate o cibo in pellet.

Una dieta varia migliorerà la salute del tuo piccolo amico. Una miscela di fiocchi e granuli specifici per pesce rosso è l’ideale per l’alimentazione corretta del tuo pet acquatico.

Nutri il tuo pesce rosso 2-3 volte al giorno. È importante evitare la sovralimentazione, in quanto può causare indigestione o contaminare l'acquario.

È buona regola somministrare una quantità che il pesce rosso possa consumare in meno di 2 minuti. In termini di dimensione del mangime, un fiocco dovrebbe non essere superiore alla grandezza dell'occhio del tuo pesce rosso.

I pesci rossi si nutrono a tutti i livelli dell'acquario e accetteranno la maggior parte degli alimenti. I piccoli pellet galleggianti sono i migliori per mantenere pulito l’acquario, poiché il cibo in eccesso può essere facilmente rimosso.

I migliori mangimi per pesci rossi

Per i piccoli pet acquatici, esiste una grande scelta di cibi per tutte le esigenze! Mangimi vegetali, granulati, fiocchi e liofilizzati, alimenti per ravvivare colori o stimolare la riproduzione.

Abbiamo selezionato per te i migliori mangimi per pesci rossi, per garantire al tuo pet una nutrizione specificamente studiata per le loro necessità alimentari: