Scopri i BEST SELLERS, i migliori prodotti scontati fino al 50%!

Blog Casa / Consigli / Il miagolio: significato e tipologie del verso del gatto

Il miagolio: significato e tipologie del verso del gatto

Il miagolio del gatto: tutto quello che c'è da sapere

Ti sei mai chiesto cosa sta cercando di dirti il tuo gatto? Capire il suo linguaggio è una parte importante della tua relazione con lui.

Per esempio, se il tuo gatto entra nel tuo ufficio, ti guarda ed emette un "miao" indispettito, il suo significato è chiaro: "Non mi hai ancora dato da mangiare!"

Tuttavia, capire il miagolio del gatto non è sempre così semplice: per questo, abbiamo raccolto in questo articolo tutte le informazioni utili per scoprire cosa sta cercando di dirti.

Perché i gatti miagolano

Il miagolio del gatto fa parte del linguaggio dell'animale. È il mezzo attraverso il quale comunica con l’essere umano: è proprio tramite il celebre “miao” che il pet interagisce ed esprime i propri bisogni.

Il miagolio è un linguaggio sviluppato in particolare per gli umani.

Infatti, tra di loro i gatti “parlano” attraverso l'olfatto, l'espressione facciale, il linguaggio del corpo completo e il tatto.

L'unico miagolio fatto tra i gatti (oltre a quando sono pronti ad azzuffarsi) è quello tra una madre e i suoi gattini. Questi ultimi miagolano per attirare l'attenzione della mamma quando sono feriti, hanno freddo o quando lei si siede accidentalmente su di loro.

Allo stesso modo, il gatto adulto miagola verso i suoi umani per comunicare le sue esigenze in un determinato momento, sensazioni, emozioni e stati d’animo.

Miagolio del gatto: tipologie

Vi sono tantissime tipologie di miagolio che possono includere anche fusa, ringhi e soffi.

Ecco di seguito le principali forme di miagolio e il loro significato.

  • Gatto che miagola quando ha fame: in questo caso, il miagolio sarà cadenzato e insistente. Inoltre, si può capire facilmente che ci sta chiedendo qualcosa poiché, oltre che a miagolare, si struscia sulle gambe e ci gira intorno.
  • Gatto che miagola per il dolore: quando il gatto sta male o ha dolore emette un miagolio acuto e breve.
  • Gatto che miagola contro un altro gatto: il miagolio del gatto in questo caso è cadenzato e continuo, e solitamente precede la fase di attacco.
  • Gatto che miagola in calore: il suono del miagolio sarà un verso molto ripetitivo e profondo.
  • Gatto che miagola con insistenza: il gatto che miagola sempre può nascondere un malessere sia psichico sia fisico. Oppure, il pet miagola in continuazione per attirare l’attenzione del proprio Pet parent. Quando occorre prestare attenzione? Se si tratta di un gatto anziano o già con patologie, in tal caso è bene effettuare un controllo dal veterinario. Se vuoi saperne di più, leggi i nostri consigli sul gatto anziano.

Verso del gatto: i diversi suoni del miagolio

Il gatto non miagola sempre allo stesso modo, ma emette suoni sempre differenti, i cui toni e le cui intensità cambiano a seconda delle situazioni e delle sue esigenze:

  • Il miagolio "standard", di media durata e intensità, è il suono per chiedere qualcosa.
  • Un breve miagolio acuto di solito significa "ciao" e può essere accompagnato da uno sfregamento contro le tue gambe.
  • Un miagolio lungo e prolungato significa che il tuo amico peloso vuole qualcosa di specifico, come la pappa.
  • I miagolii ripetuti possono indicare che il tuo gatto è eccitato.
  • I miagolii acuti possono significare che il tuo felino è spaventato o ferito.
  • I miagolii a bassa voce esprimono infelicità e sono un modo per comunicare che hai fatto qualcosa di sbagliato.

Gatto che miagola in continuazione: perché e cosa fare

Se il tuo gatto miagola molto frequentemente, la prima cosa da fare è accertarsi che stia bene, che abbia cibo e acqua a sufficienza e sempre a disposizione.

Quindi, se il miagolio è molto insistente, è accompagnato da comportamenti anomali ma non riesci a comprenderne la ragione, ti consigliamo di farlo controllare da un Veterinario.

I principali motivi di un eccessivo miagolio possono essere:

  • Malattia: il primo passo è un controllo approfondito dal Veterinario per verificare la presenza di eventuali malattie che possono indurre un gatto a provare fame, sete o dolore, tutte cose che possono portare a miagolii eccessivi.
  • Stress: i gatti stressati spesso diventano più "loquaci". Un nuovo animale domestico o un bambino, un trasloco o cambiamenti in casa possono trasformare il tuo gatto in un chiacchierone. Cerca di scoprire cosa sta stressando il tuo animale domestico: puoi aiutarlo a gestire al meglio i cambiamenti con specifici antiansia per gatti.
  • Vecchiaia: i gatti, proprio come le persone, possono soffrire col passare degli anni di una forma di confusione mentale, o disfunzioni cognitive. Questo può portarli a piangere lamentosamente senza una ragione apparente. Rivolgiti al tuo Veterinario per la prescrizione di farmaci che possano aiutarlo a ridurre questi sintomi.

Miagolio del gatto: quali sono le razze che miagolano di meno

Naturalmente, la frequenza del miagolio varia in base alla razza del gatto.

Le razze orientali, in particolare i gatti siamesi, sono note per essere grandi “parlatori”! Numerose e varie invece sono le razze che miagolano di meno:

Al contrario, tra le razze più loquaci, oltre al già citato Siamese, tutte le razze di gatti orientali come, il Birmano e il gatto del Bengala, l'Ocicat e il Bobtail americano.