GADGET DAY: ricevi il Bilancino in omaggio! Scopri di più.

Blog Casa / Consigli / Gatto d’Angora: carattere, alimentazione e cura

Gatto d’Angora: carattere, alimentazione e cura

gatto d'angora tuirco

Il gatto d'Angora Turco è una delle razze feline più antiche al mondo. Originario dell'Anatolia centrale (l'odierna Turchia, regione di Ankara), l'Angora Turco è un gatto di taglia medio-piccola dall'incredibile fascino e dall'eleganza unica.

Si tratta di un pet molto particolare e dalle mille sfaccettature; inoltre, molti sono gli interrogativi che lo riguardano: ad esempio, oltre al gatto d’Angora bianco, quali varianti di colore esistono? Qual è il suo carattere? Come prendersi cura al meglio dell’alimentazione di questo bellissimo felino?

In questo articolo rispondiamo alle domande più frequenti sul gatto d'Angora, per una conoscenza di questa magnifica razza felina a 360 gradi.

Il gatto d'Angora Turco: origini e provenienza

Come detto, il gatto d'Angora Turco viene considerato la "razza felina più antica del mondo". La sua esistenza, infatti, è nota già a partire dal XV secolo. Come indica il nome, traslato dalla città di Ankara, è originario della Turchia, dove le prime testimonianze della sua presenza risalgono al 1.400. Un secolo più tardi, il gatto d’Angora Turco arriva in Europa, come omaggio dei sultani turchi ai nobili e ai reali del tempo.

Ricerche genetiche hanno dimostrato che, al contrario di altre razze feline, il gatto d'Angora non è stato ottenuto tramite una selezione: il gene del suo pelo semi-lungo è stato generato da una mutazione naturale.

Aspetto del gatto d'Angora

Una peculiarità di questa razza è la consistenza setosa del suo pelo. Per adattarsi alle estati calde e agli inverni freddi dei territori montuosi dell'Anatolia, regione da cui proviene questa razza, il pelo del gatto d'Angora diventa più folto e più fitto sul collo in inverno, più leggero e setoso in estate. 

Questo pet ha una costituzione molto forte e robusta, arrivando a pesare fino a 5 kg. Ciò nonostante, grazie alle sue zampe lunghe e sottili, il suo aspetto è molto elegante e sinuoso. 

La coda è molto folta e lunga. Ha la testa cuneiforme e le orecchie grandi, con sottili ciuffi di pelo. Gli occhi sono a mandorla e possono essere di vario colore, dal verde, al giallo, al blu o, addirittura, di due colori.

Fino agli anni Novanta venivano riconosciuti come gatti d'Angora soltanto i gatti bianchi (ancora ora, in Turchia, lo standard ammette come un’unica variante cromatica il bianco). In seguito, furono introdotte anche le varietà colorate, nei colori nero e rosso.

Carattere dei gatti d’Angora

L'Angora Turco ha un carattere affettuoso, un’indole socievole e ama la vita in famiglia: insomma, è un perfetto gatto domestico!

È, inoltre, molto intelligente e vivace: adora divertirsi e giocare non solo con i classici giochi quali cannette, catnippalle da gioco, ma anche con giochi d'intelligenza e di ricerca del cibo. 

Alimentazione del gatto d'Angora

L’alimentazione del gatto d’Angora deve garantire al meglio benessere, mantenendolo in forma e in perfetta salute.

Questa razza felina, nonostante la muscolatura importante, è famosa per il suo aspetto elegante, accentuato dal corpo longilineo e dalle lunghe zampe. Per mantenersi forte e robusto, questo pet ha bisogno di consumare giornalmente pasti a base di proteine animali. È fondamentale per il suo benessere, quindi, scegliere cibi di qualità, che contengano numerose proteine pregiate.

I gatti d’Angora, inoltre, assimilano facilmente i carboidrati, che, se assunti in maniera eccessiva, possono risultare addirittura dannosi. È bene, quindi, ridurne al minimo la quantità, poiché il rischio è quello di accumulare qualche chilo di troppo. 

Se il rischio di sovrappeso non è mai da sottovalutare, poiché potrebbe causare altri problemi di salute (come il diabete), nel caso del gatto d'Angora bisogna prestare ancora più attenzione: l’ossatura di questa razza felina è particolarmente sottile, e mal sopporterebbe un peso corporeo eccessivo. 

Se vuoi saperne di più e prevenire l'obesità del tuo pet, leggi i consigli dei nostri Medici Veterinari.

Ti consigliamo di lasciare a disposizione del tuo gatto una ciotola di acqua pulita e fresca e una di cibo secco, da integrare con cibo umido in alcuni momenti della giornata.

Anche nel caso della dieta del gatto d’Angora, non esitare a chiedere consiglio al Veterinario che può aiutarti a determinare le porzioni giuste per ogni pasto, in modo tale che il tuo amico a 4 zampe cresca sano, forte e felice. 

Caratteristiche dei cuccioli di gatti d’Angora

Come sono i cuccioli di gatto d’Angora? I gattini di questa razza sono particolarmente coccoloni, socievoli e divertenti.

Appena nati, presentano una particolarità: la loro pelle è completamente priva di pelo! Il manto peloso, morbidissimo, setoso e caratteristico di questa razza, si sviluppa, infatti, soltanto con la crescita.

I cuccioli di gatto d'Angora sono soggetti al raffreddore, per questo motivo bisogna prestare attenzione e garantirgli sempre un ambiente caldo e comodo, evitando, invece, luoghi umidi e freddi. Per scoprire tutto quello che c'è da sapere su sintomi, cause e rimedi del raffreddore nei gatti, leggi i nostri consigli!

Per l'alimentazione dei gattini di questa razza puoi andare sul sicuro con gli alimenti kitten, specificamente studiati per garantire tutto il necessario per la dieta dei gatti da 2 a 12 mesi d'età.

In generale, si tratta di cuccioli socievoli e intelligenti, sempre pronti a giocare e divertirsi con i Pet parent, ma anche con altri gatti o animali presenti in casa. Insomma, già da cuccioli, i gatti d’Angora instaurano un rapporto molto profondo con i membri della famiglia, richiedendo costantemente coccole, attenzioni e tanto, tanto affetto!

Toelettatura del gatto d'Angora: consigli per la cura del pelo

Nonostante sia una razza di gatto a pelo medio-lungo, la gestione della cura e toelettatura del suo bel manto setoso è tutt'altro che complicata.

Infatti, il manto non ha sottopelo, rendendone facile la gestione.

Per provvedere alla spazzolatura del gatto d'Angora, ti consigliamo:

  • una spazzola per gatti a pelo semi-lungo. Puoi optare per la spazzola universale di Perfect o un cardatore arrotondato per gatto, entrambe soluzioni perfette per prendersi cura del manto del tuo gatto d'Angora;
  • un guanto toglipelo per gatto: con questo accessorio puoi rimuovere rapidamente e delicatamente i peli in eccesso, raggiungendo anche i punti più difficili. Allo stesso tempo, puoi massaggiare completamente la pelle del pet e favorire la circolazione sanguigna;
  • un pettine a denti larghi: dotato di denti in metallo cromato, molto delicato sulla pelle del gatto, proprio per non graffiarlo.