Spese di spedizione gratis per ordini superiori a 69 euro

Blog Home / Alimentazione / Dosaggio di crocchette: regole e consigli

Dosaggio di crocchette: regole e consigli

L’alimentazione del cane e del gatto è un aspetto molto importante quando si decide di avere un animale domestico. Il punto di partenza senza dubbio è una dieta corretta ed equilibrata pensata per assicurare il benessere del tuo pet.

Il più delle volte all'umido si abbinano le crocchette, che in alcuni casi diventano anche l’unica alimentazione del peloso. Il cibo secco riesce a rispondere a tutte le esigenze: c'è quello adatto alle diverse fasi della vita, ma ci sono anche le crocchette energetiche, ipoallergeniche, monoproteiche o grain free. Ogni animale domestico ha il prodotto adatto a lui, ma per essere davvero efficace è importante riuscire a dosarlo nel modo corretto.

Consultare il veterinario e stabilire il quantitativo giornaliero è il primo passo, ma a questo deve essere associata la capacità di dosare le crocchette nel modo adeguato.

Con gli strumenti giusti e qualche piccolo consiglio, il tuo pet riuscirà ad avere un regime alimentare sano e adatto alle sue necessità.

Gli strumenti per misurare le crocchette

Uno degli errori che si commette più frequentemente è quello di non utilizzare lo strumento adatto per la misurazione delle crocchette. Generalmente si ricorre a tazze o bicchieri, che potrebbero portare ad un eccesso nella razione quotidiana con il rischio di far ingrassare il pet o di dargli troppe poche crocchette e di non dargli i giusti nutrienti.

La soluzione migliore è quella di adottare misurini specifici, dotati anche di bilancia, che permettono di dosare la quantità giusta di croccantini senza commettere errori.

Hai bisogno di un misurino per crocchette? Te lo regaliamo noi! Fino al 30 Maggio puoi ricevere in regalo il nostro esclusivo bilancino elettronico.

Come stabilire la giusta quantità di crocchette per il tuo cane

I cani non sono tutti uguali: la quantità di crocchette non può essere la stessa per i cuccioli e per i cani adulti. Ognuno ha esigenze nutrizionali specifiche, per questo la dose non può essere misurata in modo arbitrario ma ci sono dei parametri precisi da prendere in considerazione come: 

  • Età, il fattore che influisce di più sulla razione di crocchette da dare al pet: i cuccioli non hanno le stesse esigenze nutritive degli adulti. Lo stesso vale per i cani anziani con un fabbisogno differente rispetto ai giovani.
  • Razza, anche questa è un elemento da non sottovalutare: i cani e i gatti possono avere peso e dimensioni differenti in base alla razza, di conseguenza anche il fabbisogno energetico cambia.
  • Attività fisica: ci sono cani più attivi ed altri che trascorrono la maggior parte della giornata nella cuccia o sul divano. Mentre i primi hanno bisogno di più energie, i più pigri hanno minori esigenze nutrizionali ed una minore necessità di assumere calorie durante la giornata. Il tuo cane è in sovrappeso? Leggi i nostri consigli sull'alimentazione corretta per il tuo cane.

Come stabilire la giusta quantità di crocchette per il tuo gatto

Anche i gatti non sono tutti uguali e, di conseguenza, la quantità di crocchette non può essere la stessa per cuccioli di gatto e per i gatti più adulti. 

La dose di crocchette per gatti non può essere stabilita in modo casuale ma bisogna, anche in questo caso, tenere in considerazione i 3 fattori: razzaetà e “stile di vita” del felino.  

Come i cani, anche i gatti devono alimentarsi nelle varie fasi di vita, a seconda della razza a cui appartengono, e del dispendio di energie durante la loro giornata tipo: proprio come gli umani, infatti, i gatti più sedentari hanno necessità di assumere meno calorie durante l’arco della giornata. Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli sull'alimentazione per gatti.

Cosa fare in caso di alimentazione mista?

Molti pet hanno un’alimentazione mista basata sul cibo umido e sul cibo secco e riuscire a valutare le giuste proporzioni non è sempre facile. Oltre a valutare razza, peso, età e attività fisica e a seguire i consigli del veterinario è molto utile capire le preferenze di cani e gatti e in base a questo assicurargli un’alimentazione sana e corretta.