Scopri i BEST SELLERS, i migliori prodotti scontati fino al 50%!

Blog Casa / Consigli / Convivenza tra gatti: come gestire più gatti contemporaneamente

Convivenza tra gatti: come gestire più gatti contemporaneamente

Come gestire la convivenza tra più gatti?

La convivenza tra gatti non è sempre così semplice da gestire in quanto spesso tra felini si può innescare una certa conflittualità. Cosa fare in questi casi? Come prima cosa è importante garantire un ambiente che soddisfi le esigenze di ogni membro della famiglia e, successivamente, garantire a ogni pet i propri spazi e oggetti personali non condivisibili come: ciotola, tiragraffi, lettiera e i vari giochi.

Il gatto è per natura indipendente e solitario, e questo vale sia per i pet di appartamento sia per i randagi; quindi, se si convive con più gatti o si ha intenzione di adottarne un secondo è necessario sapere come gestire la convivenza in casa tra gatti.

Convivenza tra gatti: gli spazi

Se si convive con più di un gatto in casa è opportuno che ognuno deve avere il proprio spazio, poiché i felini sono poco inclini alla condivisione. Quindi, munisciti di più ciotole, lettiere, tiragraffi e cucce, meglio se posizionati in punti diversi della casa.

Altri consigli possono essere utilizzare prodotti con feromoni da spruzzare nei vari ambienti, lasciare giochi in giro in modo che i pet possano scoprirli mentre girovagano per l’appartamento, e allestire più rifugi, utilizzando ad esempio vecchie scatole, poiché amano nascondersi.

I tiragraffi per gatti

Uno degli accessori fondamentali da avere in casa se si convive con un gatto è il tiragraffi, che deve essere stabile e consentire al pet di appoggiarvisi e graffiare in libertà. Perché è importante averne uno? Innanzitutto, bisogna ricordare che il graffio è un comportamento naturale e fondamentale per i felini, poiché li aiuta a contrassegnare il territorio, oltre ad essere un ottimo esercizio per affilare gli artigli. In secondo luogo, grazie al tiragraffi il gatto non andrà a graffiare mobili, porte e altri accessori di arredamento.

Per saperne di più, leggi i nostri consigli sull'importanza del tiragraffi per il tuo gatto!

Se si convive con due gatti, però, è bene averne uno per ciascuno onde evitare conflitti e tensioni; in caso di spazi piccoli in casa e impossibilità a posizionare due tiragraffi, ti consigliamo di inserire l'unico a disposizione in una zona comune dell'appartamento in modo che entrambi possano utilizzarlo liberamente.

Gestire la lettiera per gatti

In caso di convivenza tra più gatti è importante gestire al meglio la lettiera, poiché i felini se percepiscono una situazione di stress tenderanno a non evacuare o urinare e ciò potrebbe causare loro problemi di salute.

Ecco alcuni consigli:

  • ogni pet deve avere la propria lettiera
  • le lettiere vanno sistemate in ambienti tranquilli, accoglienti, intimi e di facile accesso
  • meglio disporle lontane le une dalle altre

Un altro accessorio indispensabile da installare è la gattaiola, ossia una vera e propria porticina. Si tratta di un elemento importante per rendere autonomi i pet, e permetter loro di entrare e uscire da casa ogni volta che lo desiderano. In presenza di più gatti in casa, però, potrebbe essere necessario metterne a disposizione più di una; il motivo? Evitare che uno dei due blocchi il passaggio all'altro membro della famiglia.

Scopri di più con i nostri consigli sulla lettiera per gatti: come mantenerla pulita.

Accogliere un nuovo gatto in casa

Se hai intenzione di accogliere un nuovo gatto in casa è importante prestare attenzione al sesso e all' età dell'animale.

Per quanto riguarda il sesso ricorda che se hai già un gatto maschio e desideri averne un altro è preferibile la castrazione, onde evitare comportamenti aggressivi e dominanti fra loro. Due femmine insieme, invece, tendono ad andare d’accordo...anche se potrebbero nascere conflitto a causa gelosia.

Un altro elemento da osservare è il temperamento: se hai un gatto timido, è meglio adottarne un altro dal carattere calmo, placido e tranquillo.

Anche l’età è importante per permettere una felice convivenza: ricorda che i gatti della stessa età tendono ad andare più d’accordo. È bene evitare la convivenza tra un pet giovane e attivo e un gatto anziano, perchè potrebbe non apprezzare la presenza di un suo simile così iperattivo.

Vuoi saperne di più sull'età dei gatti? Leggi i nostri consigli su come calcolare l'età dei felini.

Consigli per facilitare la convivenza tra gatti

Ovviamente, per facilitare la convivenza tra gatti è bene introdurre pian piano il nuovo arrivato. Ricorda che solitamente sono necessari alle 2 alle 3 settimane, ma in alcuni casi ci possono valere anche mesi. perché tutto dipende dal carattere dei pet.

È importante rispettare i suoi tempi e cercare di non forzare il "gatto padrone di casa" ad accettare subito la nuova presenza in casa, poiché a lungo andare ciò potrebbe essere fonte di stress o conflitti futuri . Lascia che i gatti si abituino alla presenza e all'odore l’uno dell’altro, sii presente al loro primo incontro e accarezzali contemporaneamente.

Per evitare spiacevoli situazioni di conflitto è preferibile:

  • scambiare giochi e cucce prima del loro incontro in modo da trasferire gli odori e fare in modo che possano conoscersi prima e riconoscersi al momento del loro incontro;
  • posizionare i due gatti in stanze separate, soprattutto all'inizio;
  • lasciare al nuovo arrivato il tempo di ambientarsi;
  • inizialmente lasciarli insieme per brevi periodi in modo da consentire a entrambi di accettare la presenza dell’uno e dell’altro;
  • utilizzare un diffusore di feromoni in modo da creare un ambiente calmo e tranquillo. Questo accessorio aiuterà i pet a sentirsi a proprio agio e a calmarsi in caso di conflittualità.

Per saperne di più, segui i consigli della Pet specialist e del Medico Veterinario