Spese di spedizione gratis per ordini superiori a 69 euro

Blog Home / Benessere e salute / Come far prendere le medicine al proprio pet

Come far prendere le medicine al proprio pet

Durante la stagione invernale anche i pet possono prendere freddo e ammalarsi, e aver bisogno di assumere medicinali o semplicemente integratori.

Quando ciò accade è opportuno rivolgersi al proprio veterinario, in grado di somministrare la medicina corretta per gli amici a 4 zampe.

Ma…come far assumere le medicine ai pet?

Dare i farmaci agli animali può risultare difficile e faticoso; infatti, gli amici a 4 zampe spesso non gradiscono né il sapore né l’odore, né la consistenza delle medicine.

In tal caso, come si può ovviare al problema e riuscire a somministrare le medicine necessarie al pet? Ecco alcuni utili consigli.

Come dare le medicine al cane

Dare le medicine al cane può risultare tutt’altro che semplice, ma ci sono alcuni trucchetti che possono aiutare i Pet parent in questa ardua impresa. 
Innanzitutto, è bene ricordare che prima di dare qualsiasi farmaco è doveroso consultare il proprio veterinario, in modo da conoscere la giusta cura e posologia da somministrare. 
Per quanto riguarda i metodi e i trucchi, il primo consiglio è di nascondere le medicine nel cibo, soprattutto se si tratta di pastiglie o pillole. 
Ecco alcuni consigli per camuffare i medicinali:

  • nascondere la medicina nella ciotola e mescolarla in mezzo alla pappa
  • sbriciolare la pillola all’interno del cibo con l’aiuto di un coltello; questo metodo, però, può essere adottato solo se il medicinale non è a lento rilascio
  • avvolgere la pastiglia nel cibo per cani creando una sorta di bocconcino.

Se queste tecniche non hanno successo si dovrà cercare di dare la medicina manualmente. In tal caso, il veterinario può suggerire le tecniche e i trucchi più giusti per avere successo, senza però far del male al pet o innervosirlo.
Un esempio è far sedere il cane, fargli aprire la bocca e inserire la pastiglia, spingendola verso il fondo in modo che possa ingerirla in sicurezza. Per essere sicuri che la ingoi, si può soffiare sul naso dell’animale; una volta che quest’ultimo si lecca il naso è segno che la pillola è stata assunta con successo! 
Un altro trucchetto consiste nel rendere il tutto un gioco; come? Visto che ai cani piace afferrare il cibo che gli viene lanciato, lo stesso si può fare con la medicina, magari mischiandola con un po’ di cibo.

Come dare un medicinale liquido
In caso di medicina liquida, come lo sciroppo, la somministrazione può risultare un po’ più semplice. Infatti, basta mettere la quantità di farmaco su un cucchiaio e lasciare che il cane lo lecchi, spinto un po’ dalla fame un po’ dalla curiosità.
Se l’animale è restìo si può agire con l’aiuto di una siringa senza ago, da infilare nella bocca del cane delicatamente; il consiglio è di posizionare la testa del pet di lato e non all’indietro, per evitare che il liquido finisca nelle vie respiratorie.
E’ importante ricordare di non mischiarlo né con l’acqua della ciotola né con il cibo, che potrebbe cambiare sapore e disgustare il nostro amico a 4 zampe.

Come somministrare medicinali o integratori al gatto

Per quanto riguarda il gatto, invece, per riuscire a somministrare le medicine vi sono diverse strade da poter adottare a seconda della tipologia di farmaco. 
In caso di farmaco liquido, così come per il cane, anche con il gatto si può procedere con l’aiuto di una siringa senza ago da infilare delicatamente nella bocca del pet. Se il medicinale è in polvere si può mescolare con un po’ di cibo, ma soltanto se è inodore e insapore perché potrebbe andare ad alterare la pappa e disgustare il pet.
Se si tratta, invece, di pastiglie e pillole il discorso cambia e per riuscire a dare al gatto la quantità giusta di farmaco si può mescolare o sbriciolare la medicina nel cibo, in modo che non se ne accorga. Un altro metodo, è prendere in braccio il pet e aprirgli delicatamente la bocca; a questo punto bisogna inserire la medicina e spingerla in fondo alla lingua. Il gatto avrà deglutito e ingoiato la pasticca, solo quando si leccherà il naso. 
Vi sono poi le paste orali, ossia delle medicine in crema o simil pomata, da mischiare alla pappa oppure da posizionare sulle zampe o sui lati della bocca, in modo che il pet possa leccare e, così, assumere la sua medicina.