GADGET DAY: ricevi il Bilancino in omaggio! Scopri di più.

Blog Casa / Consigli / Boli di pelo, un problema diffuso tra i gatti

Boli di pelo, un problema diffuso tra i gatti

Come gestire i boli di pelo nel gatto?

I boli di pelo costituiscono un problema (abbastanza diffuso) che riguarda i gatti. Possono diventare un pericolo per la loro salute se non vengono espulsi.

I gatti sono animali puliti: si lavano spesso durante il giorno, leccando il loro manto anche per diverse ore, e amano avere la propria lettiera sempre pulita e asciutta.

L’igiene del gatto è strettamente dipendente dalla sua lingua: ricoperta da numerose protuberanze ruvide, facilita la pulizia e la rimozione del “pelo morto” che viene ingoiato di continuo durante il giorno. È proprio questa attività che, a lungo andare, può causare la formazione dei boli di pelo, agglomerati organici espulsi regolarmente attraverso il vomito frequente o le feci.

I boli di pelo nei gatti sono innocui se vengono eliminati ma, in caso contrario, possono costituire un problema restando incastrati nell’intestino, causando malessere e dolore.

Quando si formano i boli di pelo

I gatti ingeriscono peli in continuazione, ma la formazione dei boli è più frequente durante il periodo della muta, ossia in autunno e in primavera. Quindi, è bene prestare attenzione al comportamento del proprio gatto soprattutto in questi periodi dell’anno.

Il tuo per fa perde una montagna di peli e non sai come fare? Leggi i nostri consigli su come gestire al meglio la muta del gatto.

Cosa bisogna fare? Innanzitutto, è opportuno controllare se mangia quotidianamente, se è attivo e se fa i suoi bisogni con regolarità.

I sintomi dei boli di pelo

Abbiamo visto come i gatti ingeriscono sempre i loro peli, soprattutto durante la loro routine di pulizia. Quando si formano i boli di pelo nello stomaco o nell’intestino, il felino li espelle autonomamente con vomito o feci. In alcuni casi però, ciò non accade, e boli si fermano nel tratto digerente.

Per riconoscere questo problema, è bene osservare il comportamento del gatto e, in caso di sintomi, recarsi dal proprio Medico Veterinario.

Di seguito i sintomi più frequenti:

  • stitichezza
  • vomito frequente
  • rigurgiti
  • abbattimento
  • conati

Come prevenire la formazione di boli di pelo nei gatti

La formazione dei boli di pelo nei gatti si può prevenire in diversi modi.

Il primo consiglio è quello di spazzolare periodicamente il pelo del gatto, soprattutto se ha un pelo lungo come nel caso dei Persiani o dei Maine Coon.

In commercio vi sono alcune piante, come l’erba gatta, che questi felini apprezzano perché facilitano l’espulsione dei peli, oppure le paste al malto, che apportano fibre che mantengono il corretto transito intestinale e hanno potere lassativo.

Infine, è importante seguire una dieta sana e ricca di tutti i nutrienti, come fibre che facilitano il transito intestinale, proteine, vitamine e acidi grassi, Omega3 e Omega6, in quanto l’alimentazione equilibrata e variegata rende il pelo del gatto più lucido e robusto, limitandone la caduta e di conseguenza l’ingestione. Per maggiori approfondimenti sul tema alimentazione, leggi i nostri consigli su quanto deve mangiare un gatto.

Come di consueto, consigliamo comunque di rivolgersi al Medico Veterinario di fiducia.

Vuoi saperne di più? Segui i consigli dei Pet Specialist e del Medico Veterinario