Solo per ottobre spedizione gratuita per ordini superiori a 49€

Blog Home / Consigli / Antiparassitari per gatti: quali scegliere?

Antiparassitari per gatti: quali scegliere?

malattie renali croniche gatti

La bella stagione è arrivata anche per i gatti che, dopo un lungo inverno trascorso a sonnecchiare sul divano, non vedono l’ora di abbandonare la loro tipica pigrizia e trascorrere più tempo all’aperto.

Per i felini non c’è nulla di meglio che godersi il tepore dei raggi del sole,  schiacciare un piacevole pisolino immersi nel verde o lanciarsi in avventurose escursioni: tutte attività che di sicuro li renderanno felici, ma a cui bisogna prestare attenzione.

In primavera ed in estate, ci sono pulci e parassiti che possono insidiarsi nel manto del gatto e provocare fastidi o malattie come dermatiti. Dopo aver consultato il veterinario, è fondamentale dare ai mici l’antiparassitario per gatto più adatto al loro stile di vita, facendo ben attenzione a non utilizzare mai antiparassitari per cani. Questi contengono alcuni principi attivi, come la permetrina, pericolosi per il felino.

L'importanza di utilizzare l'antiparassitario più adatto

L’antiparassitario deve essere utilizzato durante tutto l’anno e non solo in prossimità della primavera o dell’estate. Solo con l’esperienza del veterinario e una valutazione attenta si potrà scegliere l'antiparassitario più adatto, soprattutto quando si ha un gatto di pochi mesi. Il veterinario è l’unico che potrà indicare il migliore antipulci in base all’età e al peso. Sarà sempre lui, poi, a stabilire quello più adatto per un felino che vive nell’appartamento o trascorre parte della giornata all’aperto.

Per somministrare gli antiparassitari in modo consapevole, però, è importante conoscere le tipologie in commercio e come utilizzarli.

Spot on o Pipette per gatti

I pericoli maggiori per il gatto sono pulci e zecche che possono compromettere seriamente la sua salute. Un antiparassitario efficace è lo spot on, uno dei più utilizzati per la facilità di applicazione, che garantisce protezione al felino per circa un mese. Il contenuto della pipetta va applicato sul collo, direttamente sulla cute e non sul pelo, per facilitare l’assorbimento ed evitare che il gatto possa leccarsi, annullando l’azione dell’antiparassitario.

Collare antipulci

Prevenire il contatto con gli antiparassitari durante tutto l’anno, non solo in primavere e estate, è fondamentale per il benessere del felini, ma a volte si fa fatica a ricordare le scadenze. In questo caso il collare antipulci è efficace non solo perché ha una durata maggiore, dai 5 ai 6 mesi, ma anche perché è un dispositivo poco impegnativo. Inoltre, molti sono resistenti all’acqua e assicurano una buona protezione contro pulci e zecche. L’importante è scegliere quello a sgancio automatico se il micio dovesse rimanere incastrato da qualche parte e allacciarlo correttamente per evitare di perderlo e dare fastidio al pet.

Se vuoi saperne di più, leggi i nostri consigli su pipette e collari antiparassitari.

Spray antipulci

Adatto ai gatti particolarmente tranquilli, lo spray antipulci è un antiparassitario che li protegge efficacemente per circa tre mesi. Il prodotto deve essere spruzzato su tutto il corpo: è fondamentale indossare i guanti e proteggere gli occhi, le orecchie e il muso di Micio. Una volta inumidito il pelo, basta applicare il prodotto sulle mani e massaggiare fino alle zampe per assicurare una protezione completa al gatto.

Shampoo antipulci

Nonostante la loro fama di essere restii all’acqua, molti gatti amano farsi il bagno: un prodotto perfetto per unire la loro passione con la protezione è lo shampoo o la schiuma antipulci. La durata dipende molto dallo stile di vita del gatto, se ad esempio si bagna spesso, oppure se trascorre diverse ore all’aperto o se non esce mai di casa: solitamente ha una efficacia di circa un mese.

Compresse antipulci

Quando si parla di antiparassitari, si pensa sempre a quelli per uso esterno, ma esistono anche quelli da far assumere ai gatti per via orale. Della durata di circa 30 giorni, vengono rilasciati dietro ricetta medica e consiglio del veterinario. Le compresse, una volta ingerite dal gatto, hanno un’efficacia rapida contro le pulci.

Segui i consigli della nostra Pet Specialist